Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 

Dare speranza ai bambini

Bambini profughi imparano a leggere e a sorridere ancora.

 

Ah Yone Oo è una piccola scuola a Mae Sot, in Thailandia. Ed è una scuola speciale, fondata dalla ONLUS "Aiutare senza confini" per insegnare ai bambini profughi della Birmania a scrivere e leggere. Dal 2011 la NORDWAL patrocina questa scuola per rendere possibile una vita normale a questi bambini.


Myanmar è una repubblica giovane. Dal 2011 ha un presidente che non appartiene all'esercito. Myanmar è anche una repubblica molto povera, soprattutto la popolazione rurale vive in condizioni di massima povertà. Nel frattempo la Birmania, come veniva chiamata in passato, si è un po' calmata dopo anni di guerra civile ed inquietudini. Il popolo ha pure potuto assistere alle prime elezioni democratiche dagli anni '60. Questo acquietamento ha ridotto un po' il numero dei profughi. Però dopo anni di guerra e sofferenza questo paese e soprattutto i bambini necessitano di tanto aiuto.


La povertà è rimasta. La forza disastrosa della natura, che quasi ogni anno si scatena nella forma di tsunami ed alluvioni, continua a indebolire questo paese, distruggendo infrastrutture e intere zone. I reduci della guerra stanno tentando di rimettere questa nazione in piedi. "Aiutare senza confini" sostiene questo sviluppo da anni con vari progetti simili alla scuola per bambini profughi a Mae Sot. E grazie al sostegno di varie aziende e persone questi progetti continuano a migliorare la vita in Myanmar.


La piccola scuola a Mae Sot ormai non è più così piccola. 7 insegnanti istruiscono 120 bambini in materie come inglese, burmese, thailandese come anche matematica, arte e cucire. La maggior parte dei genitori lavora per proprietari di bestiame e non potrebbe permettersi che i loro bambini frequentino una scuola. Però frequentare una scuola non significa solo insegnamento, ma anche difesa dalla strada e dalla criminalità.


Bambini che abitano più lontano possono dormire nel convitto, che è situato vicino alla scuola. Grazie al sostegno dei donatori anche il convitto può essere finanziato, come anche il servizio pasti per i bambini, le divise, libri e cancelleria e il trasporto degli scolari.


Non servono cifre esagerate per aiutare, ogni importo migliora la vita di questi bambini. La cosa più importante in questi progetti è la passione per la causa. E "Aiutare senza confini" ha mostrato per anni che, con il nostro contributo, riescono non solo a insegnare a questi bambini a leggere e scrivere, ma soprattutto dare loro una speranza. Noi continueremo a sostenere questa causa e forse abbiamo incuriosito anche te. Ci farebbe piacere se potessi dare anche tu un aiuto ai bambini a Mae Sot. Visita il sito www.helfenohnegrenzen.org per avere ulteriori informazioni.